Edgar Degas

Pubblicato il da atena

EDGAR DEGAS



Le ballerine sono uno dei soggetti preferiti di Degas, che a loro dedica non solo decine di tele ma anche numerose statue divenute anch’esse famosissime.





 

La maggior parte delle opere di Degas possono essere ascritte al grande movimento dell'Impressionismo, nato in Francia verso la fine del XIX secolo in reazione alla pittura accademica dell'epoca.

Gli artisti che ne facevano parte come Claude Monet, Paul Cézanne, Pierre-Auguste Renoir, Camille Pissarro, stanchi di essere regolarmente rifiutati al Salone Ufficiale si erano riuniti in una società anonima per mostrare la loro arte al pubblico. In genere le caratteristiche principali dell'arte impressionista sono il nuovo uso della luce e i soggetti all'aria aperta. Queste caratteristiche non sono sempre applicabili a Degas: anche se lui fu uno dei principali animatori delle mostre impressioniste, non trova un giusto posto nel movimento che asseriva la libertà di dipingere.

Ai dipinti all'aria aperta egli preferiva, « ciò che non si vede più nella memoria ». Dirà un giorno a Pissarro: «Voi avete bisogno di una vita naturale ; io di una fittizia. ».


Anche se Degas fece parte ufficialmente degli impressionisti, non era però a loro unito per i tratti distintivi della pittura.
La sua situazione d'eccezionalità non sfuggì ai critici di allora: anche se il suo modernismo imbarazzante veniva messo in evidenza, fu il meno controverso degli artisti francesi dell'epoca.


 
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

boba 03/03/2011 21:14


bellisimo sito


tommaso 06/14/2009 20:20

Di Degas amo i pastelli, oltre alle ballerine le sue donne in atto di lavarsi o pettinarsi... Secondo me Degas capi che ogni movimento del corpo umano splasma lo spazio naturale e quello psicologico. Complimenti per l'articolo.